Editoriale

LE REGIONI ROSSE CHE NON ATTUANO IL JOBS ACT

I principi chiave della riforma del mercato del lavoro sono la presenza di un sistema misto pubblico-privato e di un mercato dei servizi di accompagnamento al lavoro, la funzione della ricollocazione del disoccupato e la remunerazione a risultato. Alcune regioni sono ancora lontane da questo modello, mentre la Toscana sembra aver deciso di non seguirlo.

Leggi Articolo »

PERCHE’ E’ URGENTE AVVIARE LA “SECONDA GAMBA” DEL JOBS ACT

Sono stati pubblicati i nuovi dati sull’andamento del mercato del lavoro. Gli incentivi che  avevano sostenuto i contratti  nel 2015 sono stati ridimensionati e quindi c’era incertezza sulla reazione del mercato del lavoro alla riduzione dei benefici fiscali. Cerchiamo di vedere cosa è successo e cosa è diventato necessario fare da subito.

Leggi Articolo »

AUMENTANO I DISOCCUPATI ED ANCHE I POSTI VACANTI

La valutazione dell’andamento della curva di Beveridge, che collega i posti vacanti al tasso di disoccupazione mostra la crescita dei disoccupati strutturali e le difficoltà delle politiche attive italiane.

Leggi Articolo »

COSA CAMBIARE DI GARANZIA GIOVANI

La nuova fase del programma Garanzia giovani deve iniziare il prossimo primo marzo: in questa fase di definizione delle nuove caratteristiche del programma diventa necessario capire quanto non ha funzionato e cambiarlo. Il caso dell’accompagnamento al lavoro.

Leggi Articolo »

IN EUROPA SENZA POLITICHE ATTIVE NON SI CREA LAVORO

In Europa è ai massimi storici, alla faccia della crisi, l’occupazione dei paesi che hanno investito sulle politiche attive e sull’intermediazione al lavoro. Una indicazione chiara per il governo e le regioni, ma anche un messaggio per i teorici di politiche economiche ed incentivi che prescindono dal fattore umano.

Leggi Articolo »

COSA ACCADE ALLA RIFORMA DELLE POLITICHE ATTIVE?

Dopo l’approvazione del decreto di riforma delle politiche attive e dei servizi per l’impiego si è aperto uno scenario dall’esito ancora incerto, con interventi da definire e le regioni in ordine sparso. Nell’attesa che con la riforma del Titolo V ci sia una maggiore chiarezza e mentre milioni di disoccupati sono chiamati a recarsi ai centri per l’impiego per partecipare alle misure previste per chi cerca lavoro. Cosa può accadere.

Leggi Articolo »