LO STATO DI SALUTE DELLE AGENZIE PER IL LAVORO IN ITALIA

ebitemp interno

I risultati del rapporto curato da Ebitemp e Formatemp sull’andamento del settore delle agenzie per il lavoro in Italia. Una forte ripresa dopo anni di difficoltà.

Il V Rapporto sull’evoluzione del settore delle Agenzie per il lavoro italiane prosegue l’attività di analisi e monitoraggio sull’andamento del comparto avviata con la realizzazione dello studio promosso da E.Bi.Temp e Forma.Temp nel corso del 2004 e proseguita nel 2007 e nel 2009. Le indagini hanno portato alla realizzazione dei seguenti volumi: – “Consiglio S., Moschera L. “Le Agenzie per il lavoro – Organizzazione, regolazione, competitività” edito dal Sole 24 Ore, 2005; – “Dall’interinale ai servizi per il lavoro. Il comparto delle agenzie per il lavoro” edito da Franco Angeli, 2008; – “Le agenzie per il lavoro e le risposte strategiche e organizzative alla crisi economica”, edito da Franco Angeli, 2010; – IV Rapporto sull’evoluzione del settore delle Agenzie per il lavoro in Italia, stampato in proprio da E.Bi. Temp 2012.

Gli obiettivi del V Rapporto sull’evoluzione delle agenzie per il lavoro italiane sono essenzialmente quattro: – compiere un aggiornamento sullo stato dell’arte del comparto in Italia (evoluzione, dinamiche competitive, ecc.) e sulle sue caratteristiche (fatturato, grado di concentrazione, evoluzione delle quote di mercato, dei dipendenti e delle filiali, indicatori di performance) (Capitolo 1); – descrivere le percezioni del management sull’evoluzione del settore nel prossimo futuro in termini di domanda e caratteristiche strutturali, con un’analisi anche delle dinamiche strategiche e organizzative (Capitolo 2); – analizzare lo stato di benessere e soddisfazione dei lavoratori in somministrazione assunti a tempo indeterminato e determinato in Italia (Capitolo 3); – analizzare l’andamento delle performance economico-finanziarie del comparto delle agenzie per il lavoro nel periodo 2011-2014, evidenziando le dinamiche congiunturali, i principali andamenti del mercato ed i fattori che condizionano il successo aziendale. Parallelamente è stata realizzata un’indagine di rating con l’individuazione delle prime 10 agenzie best performer(Capitolo 4).

L’indagine è stata realizzata utilizzando sia fonti indirette che dirette. Le principali fonti indirette a cui si è fatto riferimento sono state: i bilanci delle Agenzie, i precedenti rapporti dell’Osservatorio Nazionale  E.Bi.Temp – Forma.Temp, i rapporti dell’Osservatorio Ebitemp, i dati statistici forniti da Formatemp, i rapporti statistici realizzati dalle associazioni di categoria (principalmente Assolavoro DataLab) i rapporti di ricerca prodotti da Ciett ed Eurociett, i siti internet delle agenzie. Per completare il quadro delle informazioni necessarie è stata realizzata un’indagine sul campo con interviste e somministrazione di questionari al management, a esperti del settore, a sindacalisti. Per la realizzazione del terzo capitolo sono stati somministrati ai lavoratori in somministrazione di 18 Agenzie circa 11.000 questionari. Si rinvia ai singoli capitoli per un’analisi puntuale degli obiettivi conoscitivi e della metodologia utilizzata. La ricerca è stata realizzata sotto il coordinamento scientifico e la diretta responsabilità del Prof. Stefano Consiglio (ordinario di Organizzazione Aziendale – Università degli Studi di Napoli Federico II) e del Prof. Luigi Moschera (ordinario di Organizzazione Aziendale – Università degli Sudi di Napoli Parthenope). La terza parte del rapporto è stata realizzata in collaborazione con Laura Borgogni (professore ordinario di Psicologia del lavoro e delle organizzazioni – Università degli studi di Roma La Sapienza), Chiara Consiglio (ricercatore e docente di Psicologia del lavoro e delle organizzazioni presso La Sapienza di Roma), Mariavittoria Cicellin (Assegnista di ricerca e docente di Organizzazione aziendale presso l’Università di Napoli Federico II). Hanno collaborato, inoltre, alla raccolta e rielaborazione dei questionari e alla rappresentazione dei dati Pietro Menatta, Gianluca Cepale e Valerio La Mura. La parte quarta del rapporto è stata realizzata in collaborazione con il dott. Francesco Cirillo ed il dott. Fabrizio Ferrentino, Valeria Platone e Paola Consiglio.

In allegato il testo della ricerca in SUMMARY