SU RAI 3 RIPRENDE “IL POSTO GIUSTO”

rai3 interno

In onda su RAI 3 la nuova edizione de “Il posto giusto”, il format della RAI sul lavoro, sulle opportunità e sulle politiche attive

Domenica 20 novembre, alle ore 13.00, è partita su Raitre la terza edizione del programma Il posto giusto prodotto dalla Rai in convenzione col Ministero del Lavoro.

La trasmissione, condotta quest’anno da Federico Ruffo e registrata negli studi della Rai di Torino, si propone di essere per 20 puntate una mappa, un navigatore, un GPS che aiuti il pubblico a scoprire le molteplici iniziative e i progetti messi in campo dal Ministero, dalle Regioni e dai Centri per l’Impiego sparsi sul territorio.

Come al solito l’attenzione al mondo del lavoro è prioritaria e a 360° ma quest’anno Il posto giusto si propone di ampliare la sua funzione di servizio pubblico, per cercare di vestire un abito più spettacolare, così da poter intercettare, con filmati girati e montati da videomaker e linguaggi nuovi, un pubblico ancora più vasto.

Si vanno a scoprire i nuovi lavori, quelli che nascono negli incubatori delle Università e nei Fab Lab sparsi per l’Italia, ma si racconteranno anche i vecchi mestieri, quelli che arrivano dalla tradizione più antica e che per sopravvivere devono imparare a convivere con la tecnologia. Racconteremo storie d lavoratori e imprenditori coraggiosi. Parleremo con specialisti ed esperti. Incontreremo quelle realtà che lavorano alacremente, giorno dopo giorno, per tenere alto il vessillo del Made in Italy nel mondo.

In ogni puntata Federico Ruffo sarà affiancato da Rebecca Vespa Berglund. Lei sarà l’inviata per Il posto giusto nei centri nevralgici del sistema produttivo italiano, i distretti del lavoro e dell’impresa.

Il programma racconta anche del rapporto tra scuola e lavoro e di come le competenze del lavoro, anche di quello artigiano oggi siano molto più complesse che un tempo.

Questa nuova edizione del programma vanta una new entry, un Mental Coach. Il suo nome è Luigi Mazzola, ha lavorato diversi anni nel settore Formula Uno della Ferrari, ai tempi di Michael Schumaker, come direttore dei test. Lui darà a delle persone in studio dei consigli pratici su come affrontare un colloquio di lavoro. Chi meglio di un uomo d’azienda può dire che cosa in un’azienda si aspettano da un candidato?

Ogni settimana viene raccontata una esperienza di politica attiva, una misura, un intervento, che viene descritta e spiegata in studio da Romano Benini.

In tutto questo, come sempre, Il posto giusto darà continuamente informazioni su quali sono le competenze professionali che ogni specifico settore oggi richiede, per dare a giovani e meno giovani delle coordinate precise e dei riferimenti. Numeri di telefono, siti internet, indirizzi, tutto quello che può servire per orizzontarsi e muoversi in mondo, quello del lavoro, che forse non tutti conoscono quanto dovrebbero.